/Strangozzi al tartufo nero
Strangozzi al tartufo nero 2018-04-26T14:18:18+00:00

Strangozzi al tartufo nero

Cosa sono gli strangozzi, altrimenti detti stringozzi?

Sono una tipica pasta umbra fatta in casa. Assomigliano ai tagliolini, ma sono più spessi e senza uovo.
Sono una pasta lunga, a sezione rettangolare, fatta con farina di grano tenero (la lavorazione industriale e alcune ricette li propongono con semola di grano duro o mista) acqua e sale: il nome forse si deve alla somiglianza con le stringhe da scarpe in cuoio di un tempo.

Ingredienti per strangozzi al tartufo nero – 4 persone

• 600 gr. strangozzi
• 100 gr. tartufo nero
• 1-2 spicchi aglio a piacere
•  olio extravergine umbro a coprire il fondo della padella
•  q.b. peperoncino
Mettere sul fuoco una pentola capiente con l’acqua. Spazzolare  i tartufi neri per eliminare residui di terra, grattugiatene una parte e tagliatene a julienne l’altra.
Scaldare a fuoco basso olio extravergine umbro in una padella grande con gli spicchi d’aglio leggermente schiacciati.
Appena l’aglio comincia a dorarsi, toglierlo dalla padella e aggiungere il tartufo grattugiato; spegnere subito, senza farlo cuocere.
Salare l’acqua, versare gli strangozzi e, appena galleggiano, controllare la cottura e scolarli.
Mantecare nella padella con il trito di tartufo.